giovedì 15 marzo 2012

Il Risorgimento italiano e l'Europa al Ridotto - Estense.com

Maria Luisa Langella e Filippo Terni


“Il Risorgimento italiano e l’Europa” al Ridotto

Un pomeriggio di musica e letture per il 150° nazionale della Dante Alighieri

Chiusura del centocinquantenario nazionale per la Dante Alighieri oggi, mercoledì 14 marzo alle 16.30, al Ridotto del teatro Comunale. “Il Risorgimento italiano e l’Europa”, è il tema scelto per l’occasione dalla sezione ferrarese presieduta da Luisa Carrà Borgatti con un intervento a cura di Luigi Pepe, ordinario di storia delle matematiche all’Università di Ferrara, autore di innumerevoli pubblicazioni scientifiche e storiche, segretario del Comitato per la pubblicazione delle opere di Gaetano Salvemini, membro dell’Accademia delle Scienze di Ferrara e della Deputazione Ferrarese di Storia Patria: il nostro Risorgimento in chiave europea, così come fu avvertito dalla parte più avanzata dell’opinione pubblica, grazie anche all’apporto dei frequenti viaggi degli stranieri in Italia e in virtù della buona fama di molti degli esuli italiani in Francia, Inghilterra, Belgio e America a partire da Garibaldi e Mazzini.
Un pomeriggio che sarà caratterizzato dalle letture a tema, di studenti delle scuole scondarie cittadine come Tommaso Finchi e Matteo Balboni, coordinati dall’insegnante Raffaela Padricelli e dalla musica dal vivo, come vuole la consuetudine di tutti gli incontri al Ridotto promossi della Dante.
Sarà il giovane e talentato duo costituito da Maria Luisa Langella e Filippo Terni, due tra i migliori pianisti diplomati di recente al Conservatorio Frescobaldi, a concluderlo, offrendo al pubblico un spaccato di repertorio di grande fascino e immediatezza: dalla brillantissima Sonata in re maggiore scritta nel 1772 da Mozart, alle mini-suite “La belle excentrique” di Satie, passando per un capolavoro del pianismo ottecentesco di intrattenimento come le “Danze spagnole” di Moszkovsky. Ingresso libero.

Fonte: estense.com

Nessun commento:

Posta un commento